Il centro di Noale

All’interno della Terra dei Tiepolo spicca per la ricchezza di edifici storici e per la conservazione di autentici scorci di vita passata il centro di Noale. Esso si è sviluppato nei secoli attorno al suo Castello, ben difeso da una cerchia di mura e da un complesso sistema idraulico. Poco a sud, tra le acque, si trova ancora la vecchia Rocca trecentesca, presso la quale è ancora ben riconoscibile, nel torrione nord-occidentale, parte dell’antico Mastio, estrema difesa dei Signori Tempesta in caso di assedio. Del castello rimangono poche vestigia, pur se di sicura suggestione, attorno alla Porta Trevigiana e alla Porta del Cervo.

Castello di Noale

Castello di Noale

Leggi anche dalla Storia della Terra dei Tiepolo: Le fortificazioni medioevali

Al centro dell’antico castello, l’omonima piazza è coronata da una serie di edifici storici di notevole interesse: la Chiesa dei Santi Martiri Felice e Fortunato (del XV sec., più volte ristrutturata), il piccolo Oratorio dell’Assunta (1492), Palazzo Negro e Palazzo Lamberti (entrambi del XV sec.), ed altre abitazioni del XVI secolo.

Leggi anche dalla Storia della Terra dei Tiepolo: La cristianizzazione delle campagne

Oltre Porta Trevigiana, si sviluppò il Borgo del Castello ed un’ulteriore area storica, attorno all’attuale Piazza XX Settembre. Annotiamo quindi, allontanandoci da Porta Trevigiana, il Palazzo della Loggia (sec. XIX), alcuni edifici storici del XVI e, in rapida successione e coevi di quest’ultimi, i palazzi Minotto, MeneghelliCondulmer, Mocenigoy, la Casetta dei Battuti e Casa Olivi.

Leggi anche dalla Storia della Terra dei Tiepolo: Il dominio Veneziano

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *